Posts contrassegnato dai tag ‘Nobel per la pace all’Europa’

Fantastico, tutti i cittadini europei hanno vinto il nobel per la pace. Innanzitutto le critiche, flash, alla questione. Non mi sembra che un’Europa che sta portando un programma di annessione e sottomissione dei popoli delle varie nazioni ai dettami ideologici della Germania e gli altri paesi del centro, previa frustrazione economica e conseguente umiliazione morale, sia un esempio di pace. Anzi, a pensarci un attimo questi sono esattamente i semi della guerra: facciamo finta che gli squilibri economici verso l’esterno non esistano e che non ci sia una concorrenza commerciale spietata all’interno dell’Europa, io dico non si può impoverire e dare tutte le colpe ad un popolo, mettendolo in ginocchio, quando si fa parte di un’unione. Questo è esattamente il contrario della promozione della Pace. Se proprio non vogliamo pensarci basta leggere la storia, qualsiasi disastro economico ha portato poi a tensioni internazionali enormi poi sfociate in guerre.
Passiamo quindi ad altre considerazioni. Viene da pensare che il comitato che assegna i Nobel non abbia nessuna autorità intellettuale, magari è popolato di umanisti innamorati di sogni europei oppure, peggio, è sensibilissimo a stimoli di finanza e politica che spingono verso l’UE. Non saprei proprio. Sicuramente, mentre il Nobel ad Obama poteva essere in qualche modo compreso alla luce della svolte, poi disattese, nel dialogo verso il mondo e del lasciarsi dietro le spalle la tragedia della guerra perpetua al terrorismo, questo premio appare già oggi un errore. Un errore enorme.

Annunci