Posts contrassegnato dai tag ‘film’

Reese Witherspoon

Pubblicato: agosto 18, 2008 in Uncategorized
Tag:

Mi segno qui il nome di questa attrice, copiando la voce da wikipedia.
Cercherò di guardare anche gli altri film di questa attrice che tanto mi è piaciuta in “se solo fosse vero”. Da ricordare anche una parte in Friends.

Ecco la voce da wikipedia:
http://it.wikipedia.org/wiki/Reese_Witherspoon

Reese Witherspoon
Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.
Vai a: Navigazione, cerca
Reese Witherspoon Statuetta dell’Oscar Oscar alla miglior attrice 2006

Laura Jeanne Reese Witherspoon (New Orleans, 22 marzo 1976) è un’attrice statunitense.
Indice
[nascondi]

* 1 Biografia
* 2 Curiosità
* 3 Filmografia
* 4 Doppiatrici italiane
* 5 Collegamenti esterni

Biografia [modifica]

Passa i primi anni di vita a Wiesbaden, nella Repubblica Federale Tedesca, al seguito del padre, medico a servizio delle Forze Alleate, e della madre, infermiera pediatrica, per tornare a stabilirsi negli Stati Uniti, a Godlettsville, un sobborgo di Nashville, sua patria elettiva, dove vive sino alla metà degli anni ’90, prima di trasferirsi definitivamente a Los Angeles.

Esordisce al cinema nel 1991 nel film L’uomo della luna, nel quale ricopre la parte di un’adolescente che vive le prime crisi sentimentali e familiari quando la sorella maggiore si fidanza con il suo primo amore.

Partecipa successivamente ad alcuni film giovanilistici, tra i quali spiccano Jack the Bear (di e con Danny De Vito) (1993), S.F.W. (1994), Paura (1996), Cruel Intentions (1999) e, soprattutto, Pleasantville (1998) ed Election (1999), segnalandosi come una delle giovani attrici più versatili della sua generazione.

Sempre negli stessi anni rifiuta di partecipare a film di genere, aventi maggior impatto commerciale, quali Scream (1997), allo scopo di non legare la sua immagine ad un determinato cliché.

Nel 1998 partecipa al film Twilight, recitando al fianco di Paul Newman, Susan Sarandon e Gene Hackman, che ne conferma le notevoli attitudini recitative in ruoli drammatici. Il ruolo la pone all’attenzione delle principali case di produzione.

Nel 1999 sposa Ryan Phillippe, al quale era legata già da alcuni anni. La coppia avrà due figli, Ava e Deacon.

Nel 2000 partecipa alla riduzione cinematografica di American Psycho, tratto dal romanzo di Bret Easton Ellis.

La sua carriera decolla definitivamente a partire dal 2001. Da quell’anno lega infatti il suo nome a commedie brillanti aventi un notevole riscontro di pubblico negli Stati Uniti, che la rendono “nuova fidanzata d’America”, come accaduto a Meg Ryan un quindicennio addietro. I suoi ruoli più conosciuti sono stati quelli di Elle Woods nei film La rivincita delle bionde, del 2001, e Una bionda in carriera, sequel del 2003, nonché in Tutta colpa dell’amore del 2002, dove rivisita in chiave ironica le sue origini sudiste. Sempre negli stessi anni partecipa a due film in costume: L’importanza di chiamarsi Ernesto, tratto da Wilde (2002), e La fiera della vanità del 2004, tratto dal romanzo di Thackeray, (il film viene presentato al Festival di Venezia), dove recita nel ruolo della protagonista Rebecca “Becky” Sharp. Ha vinto l’Oscar alla migliore attrice nel 2006 per la sua interpretazione di June Carter Cash in Quando l’amore brucia l’anima, per il quale ha ricevuto anche il Golden Globe per la migliore attrice in un film commedia o musicale.

Recentemente si è vista negli schermi italiani nella commedia romantica Se solo fosse vero, a fianco di Mark Ruffalo, discreto successo al botteghino.

È titolare di una casa di produzione cinematografica, Type A, la cui denominazione deriva dal soprannome attribuitole da bambina da parte dei familiari (traducibile grosso modo come “miss 10 e lode”, a riprova di un carattere perfezionista e tenace). Con la propria società ha prodotto “Una bionda in carriera” e “Penelope”, dove recita in un breve cameo a fianco di Christina Ricci.

Nell’ottobre 2006 annuncia ufficialmente la separazione dal marito (Ryan Phillippe).

Intelligente e capace di scegliere ruoli adatti alle sue attitudini recitative, versatile, non priva di un certo fascino anche se molto distante dai modelli hollywoodiani più tipici, a trent’anni Reese Witherspoon risulta un volto popolarissimo negli USA e meno noto in Italia, dove rimane, curiosamente, un’attrice di nicchia, non ancora scoperta dal grande pubblico almeno fino alla recente conquista dell’Oscar.

Curiosità [modifica]
La sezione «Curiosità» è sconsigliata dalle linee guida di Wikipedia.
La voce può essere migliorata integrando i contenuti rilevanti nel corpo della voce e rimuovendo quelli inappropriati.

* Un suo presunto antenato, John Witherspoon, ecclesiastico, è tra i firmatari della Dichiarazione d’Indipendenza e tra i fondatori dell’Università di Princeton.
* Appassionata di musica country (Dolly Parton) e rock (Creedence Clearwater Revival).
* Prima di darsi definitivamente al cinema ha frequentato il college e l’Università di Stanford, mirando a specializzarsi in letteratura inglese. Ha tuttavia abbandonato gli impegni di studio a fronte dell’intensificarsi della sua carriera.
* Grande lettrice: fra gli autori contemporanei preferisce Lorrie Moore e, fra i classici del ‘900, Graham Greene.
* Molto attiva nel sociale, specie per quanto attiene alla tutela dell’infanzia.
* Secondo una recente classifica di Time, risulta fra le 100 persone più influenti del mondo cinematografico.
* È sentimentalmente legata all’attore Jake Gyllenhaal

Filmografia [modifica]

* L’uomo della luna (The Man in the Moon) (1991)
* Sulle orme del vento (A Far Off Place) (1993)
* Un eroe piccolo piccolo (Jack the Bear) (1993)
* S.F.W. (1994)
* Freeway No Exit (Freeway) (1996)
* Paura (Fear) (1996)
* Twilight (1998)
* Overnight Delivery (1998)
* Pleasantville (1998)
* Cruel Intentions (1999)
* Election (1999)
* Best Laid Plans (1999)
* American Psycho (2000)
* Little Nicky – Un diavolo a Manhattan (Little Nicky) (2000)
* The Trumpet of the Swan (2001) – voce
* La rivincita delle bionde (Legally Blonde) (2001)
* L’importanza di chiamarsi Ernesto (The Importance of Being Earnest) (2002)
* Tutta colpa dell’amore (Sweet Home Alabama) (2002)
* Una bionda in carriera (Legally Blonde 2: Red, White & Blonde) (2003)
* La fiera della vanità (Vanity Fair) (2004)
* Quando l’amore brucia l’anima (Walk the Line) (2005)
* Se solo fosse vero (Just Like Heaven) (2005)
* Penelope (2007)
* Rendition – Detenzione illegale (Rendition) (2007)
* Four Christmases (2008)

Doppiatrici italiane [modifica]

* Doppiata da Valentina Mari ne: La rivincita delle bionde, Una bionda in carriera
* Doppiata da Elisabetta Spinelli in: Quando l’amore brucia l’anima
* Doppiata da Rossella Acerbo in: Cruel Intentions, American Psycho, La fiera della vanità
* Doppiata da Giuppy Izzo in: Tutta colpa dell’amore
* Doppiata da Federica De Bortoli in: Legami di sangue, legami d’amore, Pleasantville, Election
* Doppiata da Selvaggia Quattrini in: L’importanza di chiamarsi Ernesto
* Doppiata da Georgia Lepore in: Se solo fosse vero

Collegamenti esterni [modifica]

* Scheda su Reese Witherspoon dell’Internet Movie Database

Annunci